Highlight - Spettacolo

Stefano Rosso - Piccolo Mondo Antico

25.03.2008 - "Quando ritornerò dal mondo della musica...non vi racconterò di leggi sulla fisica, di nuove religioni e di presunte verità...quando ritornerò sarò sincero e onesto" (Stefano Rosso)

Piccolo Mondo Antico - Stefano Rosso

 

tracklist:

01. Amerika & Alì Babà

02. Twilight

03. Piccolo Mondo Antico

04. Zia Carlotta

05. S.Maria in Trastevere

06. Barcarola Trasteverina

07. Parlato*

08. L'Urtimo Romano

09. Quanno c'era mi' Nonno

10. Roma, romani e romanisti

 

testi musiche e arrangiamenti di Stefano Rosso - Grafica: Antonella Orsaja - *Giuliano Chiaramonte intervista Stefano Rosso

titolo Piccolo Mondo Antico

artista Stefano Rosso

prezzo € 12,00 (spese di spedizione incluse)

disco autoprodotto uscito nel gennaio 2008

ascolta demo e acquista dal sito di Stefano Rosso

 

In Amerika & Alì Babà, la prima canzone di questo nuovo album, esordisce così: "Quando ritornerò dal mondo della musica...non vi racconterò di leggi sulla fisica, di nuove religioni e di presunte verità...quando ritornerò, sarò sincero e onesto". Stefano Rosso, sincero e onesto lo è davvero, come sempre, e forse è anche per questo motivo che su di lui informazioni in giro ce ne sono poche, che non ha più una casa discografica, che i suoi nuovi dischi (7 negli ultimi 6 anni, e tutti autoprodotti) non li trovate nei negozi, eppure stiamo parlando certamente di uno dei più grandi cantautori italiani, di quelli veri, autentici.

Stefano è "verace", l'ironia e il sarcasmo con cui da sempre ci parla di politica e quotidiano gli appartengono, sono nel suo DNA, sono in questo disco in canzoni come Amerika & Alì Babà, Piccolo Mondo Antico e Zia Carlotta, con cui ci racconta di questo "Piccolo vecchio mondo antico, progenie di una coppia DICO" anche attraverso il punto di vista di "Gimmy l'ubriacone" uno che "ne ha viste tante che oramai non lo stupisce nulla, neanche il nano stronzo fino dalla culla".

Stefano è genuino come la poesia di Twilight e S.Maria in Trastevere con cui ci culla "sulle ali dell'età". Lo è come la musica di Barcarola Trasteverina, con cui ci regala un brano strumentale classico che è una perla meravigliosa, dedicata a Georges Bizet, come dice lui "quello della Carmen". Lo è quando ci esprime, per la prima volta anche attraverso il linguaggio, la sua "vena trilussiana", con tre canzoni in romanesco: L'Urtimo Romano, Quanno c'era mi' Nonno e Roma, romani e romanisti. Lo è quando ci racconta di questo disco, e non solo, nell'intervista di Giuliano Chiaramonte, inserita nell'album con il titolo Parlato, e tutta da ascoltare.

Questo disco, come già detto, non lo troverete nei negozi, chi ancora non ce l'ha può però ascoltarne la demo ed acquistarlo direttamente dal sito di Stefano Rosso, mentre chi lo ha già può continuare ad ascoltarlo e goderselo.

condividi questo articolo
comments powered by Disqus